vietiamo ora le armi nucleari!

Sosteneteci!

Gli argomenti più importanti

  • Per un mondo più sicuro! Le armi nucleari sono una delle minacce più grandi per l’umanità e il pianeta intero. I presunti benefici di queste armi sono pura speculazione (teoria militare della distruzione mutua assicurata) 
  • Vivere concretamente i valori umanitaria! Tramite l’adesione al trattato internazionale per la proibizione delle armi nucleari (Treaty for the Prohibition of Nuclear Weapons TPNW) la Svizzera onora la propria tradizione umanitaria e prosegue l’impegno di lunga data per il disarmo nucleare.
  • Rafforza la neutralità! Il trattato ribadisce la neutralità della Svizzera e rafforza l’ordine internazionale, di fondamentale importanza per la sicurezza di un piccolo Stato neutrale come lo è ad esempio la Confederazione.
  • Pragmatico! Il Trattato internazionale sulla proibizione delle armi nucleari (TPNW) è la naturale evoluzione di trattati di disarmo nucleare ampiamente accettati come il Trattato di non proliferazione nucleare (TPN) e ne salvaguarda i punti centrali: la non proliferazione e il disarmo nucleare.
  • Efficace! Grazie a trattati internazionali le armi chimiche e biologiche di distruzione di massa sono state vietate e messe fuori legge. I mulini della politica internazionale macinano lentamente, ma il progresso non è solo possibile, bensì inevitabile.

Il Consiglio federale rimane sulla propria posizione!

LEGGI IL COMUNICATO STAMPA (FRANCESE)

di cosa si tratta?

Il Trattato per la proibizione delle armi nucleari (Treaty for the Prohibition of Nuclear Weapons TPNW) è un trattato internazionale che ha come obiettivo vietare le armi nucleari a livello mondiale. Il trattato è stato adottato dalle Nazioni Unite nel 2017 ed è entrato in vigore il 22 gennaio 2021. Il TPNW proibisce lo sviluppo, la sperimentazione, la produzione, il possesso, il dispiegamento così come l’uso (o la minaccia di farne uso) delle armi nucleari. Il TPNW segna dunque un cambio di paradigma a livello internazionale verso il divieto delle armi nucleari, aprendo finalmente la porta ad un futuro senza armi nucleari. 

La Svizzera ha svolto un ruolo chiave nei negoziati a livello internazionale che riguardavano il TPNW, ma non lo ha mai sottoscritto né ratificato. Di conseguenza, nel 2018 è stata approvata in Parlamento una Mozione che chiede al Consiglio federale di firmare e ratificare il trattato. Finora tale richiesta è rimasta senza risposta. Il Consiglio federale ha invece continuato a rimandare la questione fino all’annuncio, nel marzo 2024, che la Svizzera non avrebbe aderito al TPNW. La Confederazione, Stato depositario delle Convenzioni di Ginevra, si rifiuta così di inviare un forte segnale contro le armi nucleari a livello internazionale. In altre parole, contro le armi che rappresentano una minaccia per l’umanità e il pianeta intero. Troppo spesso queste armi vengono utilizzate come strumento di pressione nell’interesse di poche persone.

Alla luce della situazione attuale, l’Alleanza per la proibizione delle armi nucleari ha annunciato il lancio di un’iniziativa popolare federale per chiedere al Consiglio federale di aderire al trattato. Perché è finalmente ora che la Svizzera si assuma la propria responsabilità umanitaria!

Alleanza

Chi siamo?

L’Alleanza per la proibizione delle armi nucleari è composta dalla coalizione di diverse organizzazioni della società civile che sono accomunate dalla convinzione che solamente un mondo libero dalle armi nucleari sia più sicuro. Per tale motivo esse vanno vietate a livello internazionale. Un importante passo in tale direzione sarebbe l’adesione della Svizzera al Trattato per la proibizione delle armi nucleari, che prenderebbe atto della tradizione umanitaria del Paese.  L’Alleanza chiede pertanto al Consiglio federale a dare seguito alle richieste da parte del Parlamento e ad aderire a questo importante trattato per il disarmo nucleare.

© 2024, l’Alleanza per la proibizione delle armi nucleari